Sofia non smette mai di piangere: una rara sindrome le fa crescere cisti sulle ossa del cranio

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 febbraio 2018 5:07 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2018 14:10
Sofia non smette mai di piangere: una rara sindrome le fa crescere cisti sulle ossa del cranio

Sofia non smette mai di piangere: una rara sindrome le fa crescere cisti sulle ossa del cranio

STOCCOLMA – Sofia Jingsäter, infermiera svedese di 26 anni, non smette mai di piangere. Ma questo è solo il minore dei suoi mali: Sofia è infatti affetta da una rarissima patologia nota come Sindrome di McCune Albright e che le fa crescere dolorose cisti dentro e intorno alle ossa, in particolare del cranio e degli arti lunghi.

Fin dalla nascita l’infermiera combatte con quelle che si chiamano displasie fibrose poliostotiche, tumori benigni delle ossa che però rischiano di compromettere altre importanti funzioni. Lo scorso anno Sofia si è sottoposta a un intervento di oltre sei ore per rimuovere numerose cisti, alcune delle quali le comprimevano il nervo ottico, rischiando di renderla cieca.

Ora però il suo volto appare sempre piangente a causa di nuove cisti che si sono formate sotto l’occhio il naso e la mascella e che comprimono il dotto lacrimale. Ecco perché i suoi occhi non smettono mai di piangere.

Per la rara sindrome, che colpisce una persona su un milione, purtroppo non c’è cura. Solo il rimedio chirurgico per cercare di tenere a bada i sintomi. Ma una volta rimosse molte delle masse, possono ricrescere, causando l’insolita lacrimazione e dolori cronici.