Soldati Isis, 100 dollari al giorno e licenza ogni mese, meglio se “sposi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2015 11:36 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2015 11:36
Soldati Isis, 100 dollari al giorno e licenza ogni mese, meglio se "sposi"

Soldati Isis, 100 dollari al giorno e licenza ogni mese, meglio se “sposi”

BAGHDAD – Soldati Isis, 100 dollari al giorno e licenza ogni mese. Con concessioni speciali se i combattenti sono sposati con donne locali. Lo Stato Islamico ha un vero e proprio codice militare, come racconta Paolo Berizzi su Repubblica.

I trentamila miliziani arruolati dal “califfato” in Siria e Iraq prendono una diario che oscilla tra gli 80 e i 100 dollari al giorno. In tutto, l’Is sborsa per i suoi combattenti tre milioni di dollari al giorno, un miliardo di dollari l’anno. Come trova i soldi? Petrolio e traffico di droga, esseri umani e materiale pornografico. Probabilmente anche di organi umani.

I guerriglieri “lavorano” sedici ore al giorno, sette giorni su sette, e alla fine del mese possono avere tra i tre e i cinque giorni di licenza. I riconoscimenti vengono dati in base a cinque criteri: ruolo, “pegno di fedeltà” (più uccidi, ferisci e ti ferisci più sei fedele alla causa), anzianità, rendimento in battaglia e ferimenti subìti. Punteggi in più (sì, si parla proprio di punti) vengono dati ai foreign fighters che sposano donne locali e a chi ha meno di 20 anni.

5 x 1000

Chi guadagna punti viene premiato con droghe, per lo più sintetiche, e cocaina. A tutti vengono dati, oltre ai soldi, carte di credito, telefoni cellulari con sim card e viagra, per stuprare le donne dei territori conquistati. La violenza sessuale resta una delle armi più tradizionali. Se le donne sono particolarmente belle vengono rapite e vendute come schiave sessuali, se non lo sono vengono abusate e uccise.

Una volta che si entra nell’esercito dell’Is non sono ammessi ripensamenti: le defezioni vengono punite anche con la morte.