Ancora sangue a Mogadiscio, morti 11 civili

Pubblicato il 28 Agosto 2010 11:17 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2010 11:18

Tornano i combattimenti e il sangue a Mogadiscio. Almeno 11 civili sono morti in Somalia negli scontri tra militanti islamici shabaab e forze governative somale sostenute dalle forze di interposizione dell’Unità africana (Amisom).

Secondo il racconto di testimoni sei persone sono state uccise dall’esplosione di un proiettile di mortaio, le altre sono morte colpite durante scambi di tiri.

La maggior parte degli scontri sono avvenuti nel quartiere di Sigale. Gli scontri nella capitale somala erano ricominciati in maniera violenta lunedì e nel corso della settimana il bilancio dei morti è  salito a 80. I guerriglieri che fanno riferimento ad al Qaeda stanno cercando di prendere il controllo delle poche zone di Mogadiscio ancora in mano alle forze governative e dell’Amisom.