Somalia, la nave italiana Enrico Ievoli al largo di Dhinooda

Pubblicato il 1 Gennaio 2012 20:28 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2012 20:30

NAIROBI, 1 GEN – La nave italiana Enrico Ievoli, sequestrata dai pirati mercoledì scorso, è ancorata al largo del villaggio di Dhinooda, nella regione di Mudug, a nord della Somalia. Alcuni residenti hanno riferito al quotidiano locale Somalia Report che l'imbarcazione è sotto la custodia di pirati armati di Majeerteen un sotto clan di Daarood, il cui leader, Abdulaahi Yare, è un noto capopirata della regione del Puntland.Si parla di una riunione a bordo della nave "sugli aspetti finanziari dell'operazione", secondo quanto riferito ida alcuni pirati del luogo.

All'incontro è atteso Looyan, un famoso ipirata del clan Isse Mohamoud (una sottoclan di Majeerteen) che lo scorso 3 novembre fu uno degli artefici del rilascio della nave algerina Blida, dopo il pagamento – si dice – di un riscatto 3,5 milioni di dollari.