Somalia: liberata britannica ostaggio dei pirati da sei mesi

Pubblicato il 21 Marzo 2012 22:44 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2012 23:12

NAIROBI, 21 MAR – Judith Tebbutt, la donna di origine britannica liberata dai pirati somali dopo sei mesi di prigionia, e' stata condotta a Nairobi.

Il portavoce dell'ambasciata britannica, John Bradshaw, ha assicurato ai media locali che la donna, rapita lo scorso 11 settembre in una località balneare kenyana al confne con la vicina Somalia, "si trova in un posto sicuro" ed è molto "felice" per come si è conclusa la vicenda.

In un video diffuso dalla Bbc, Tebbutt è apparsa in buone condizioni e vestita con abiti colorati comunemente utilizzati dalle donne di origine somala.

Il rilascio è avvenuto nella regione di Addado, a circa 50 chilometri dal confine con l'Etiopia e 500 dalla capitale somala Mogadiscio. Secondo fonti locali, sarebbe stato pagato ai pirati un riscatto di un milione di dollari circa.