Somalia: rapiti due operatori umanitari. Sono un americano e un danese

Pubblicato il 25 Ottobre 2011 16:36 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2011 16:56

MOGADISCIO, 25 OTT – Due operatori umanitari occidentali sono stati rapiti oggi nel centro-nord della Somalia. Lo ha reso noto un responsabile della sicurezza somalo. ”Secondo le nostre informazioni – ha detto – lavorano per il Danish Demining Group (Ddg)”.

Abdullahi Salad, il responsabile dei trasporti nella regione settentrionale somala di Galmudug, ha detto alla Reuters che i due sono stati sequestrati a Galkayo. Fonti di organizzazioni umanitarie hanno reso noto che i rapiti sono un cittadino americano e un danese.

Il 13 ottobre scorso due donne medico spagnole sono state rapite in Kenya, nel campo profughi di Dadaab e portate in Somalia. La notte del 30 settembre era stata invece rapita nell’arcipelago di Lamu, sempre in Kenya, una francese, Marie Dedieu, portata in Somalia e poi uccisa.

In precedenza, sempre in settembre, presunti miliziani Shabab somali avevano attaccato un villaggio turistico e rapito una cittadina britannica, uccidendo il marito che aveva cercato di opporsi.