Somalia: continuano gli scontri a Mogadiscio, uccisi altri sei civili

Pubblicato il 25 Agosto 2010 10:17 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2010 10:18

Non si placano gli scontri tra esercito e ribelli di Al Shabaab in Somalia. Dopo l’assalto all’hotel Muna di Mogadiscio in cui sono morte una trentina di persone, tra cui 6 deputati locali, mercoledì 25 agosto almeno altri sei civili sono rimasti uccisi nei combattimenti.

A Mogadiscio è il terzo giorno consecutivo di scontri. Secondo alcuni testimoni, almeno sei civili sono stati uccisi da colpi di mortaio diretti contro le abitazioni. “Ho visto i corpi di sei civili questa mattina, quattro si trovavano in una stessa casa”, ha raccontato uno dei testimoni, Muhdin Ali.  Un forte bombardamento, con colpi di mortaio, secondo quanto riferisce Al Jazeera è in corso anche sul mercato di Bakara, il più importante della città.

Da tre giorni è in corso una violenta battaglia nella capitale somala in seguito all’offensiva lanciata lunedì sera dai ribelli islamici contro le postazioni del governo transitorio somalo.