Sottomarino San Juan, la Marina avrebbe nascosto l’ultimo messaggio al presidente

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2017 14:19 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2017 14:19
Sottomarino-San-Juan

Sottomarino San Juan, la Marina avrebbe nascosto l’ultimo messaggio al presidente (Foto Ansa)

BUENOS AIRES – L’ultimo messaggio inviato dal sottomarino argentino ARA San Jun sarebbe arrivato al comando della Marina militare argentina un’ora dopo la scomparsa dello stesso sommergibile, la mattina del 15 novembre scorso, ma il comando lo avrebbe tenuto nascosto al governo.

Il documento confidenziale con quel messaggio, che è stato oggi reso noto dalla stampa di Buenos Aires, fu inviato dal comandante dei sottomarini, Claudio Villamide, lo scorso 15 novembre alle 8:52 ora locale, cioè poco più di un’ora dopo l’ultima comunicazione ricevuta dal San Juan, alle 7:30.

Secondo il sito newsInfobae, questo rapporto non è mai stato mostrato né al presidente Mauricio Macri, che in due occasioni ha visitato la sede della Marina per monitorare le operazioni di ricerca, né al suo ministro della Difesa, Oscar Aguad.

Nel testo del rapporto confidenziale si legge: “Ingresso di acqua di mare, attraverso il sistema di ventilazione, all’insieme di batterie numero 3 ha causato un corto circuito e un principio di incendio nel balcone delle batterie. Batterie di prua fuori servizio. Attualmente in immersione, propulsato con circuito diviso. Senza novità del personale”.

E’ a causa di questa mancata comunicazione da parte della Marina, scrive lo stesso sito, che Macri avrebbe già deciso la sostituzione del comandante della Marina militare, ammiraglio Marcelo Srur, nonché di Luis Enrique Lopez Mazzeo, addetto all’allenamento del corpo militare e lo stesso Villamide, in quanto responsabile della flotta di sottomarini.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other