Sparatoria in un Walmart in California, due morti e 4 feriti. Ucciso l’assalitore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Giugno 2020 12:41 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2020 12:41
Sparatoria in un Walmart in California, due morti e 4 feriti. Ucciso l'assalitore

Sparatoria in un Walmart in California, due morti e 4 feriti. Ucciso l’assalitore (Foto Ansa)

Almeno due persone sono morte e altre quattro sono rimaste ferire sabato nel corso di una sparatoria in un Walmart in California.

La tragedia in un centro di distribuzione della catena di negozi al dettaglio Walmart a Red Bluff. Secondo quanto riporta la Cnn, la sparatoria è avvenuta verso le 15:30 ora locale (le 0:30 di domenica in Italia).

Secondo alcuni testimoni oculari a sparare è stato un uomo armato di un fucile semiautomatico. L’uomo è arrivato in auto, ha fatto quattro volte il giro del parcheggio e dopo essersi schiantato contro il centro con la propria auto è entrato nella struttura ed ha aperto il fuoco.

L’omicida è stato poi colpito dalla polizia ed è morto in ospedale. Non si conosce ancora il motivo dell’attacco.

Spari a Minneapolis: un morto e undici feriti.

Solo pochi giorni fa un uomo è morto e undici persone sono rimaste ferite in una sparatoria a Minneapolis (Minnesota), negli Stati Uniti.

Lo riferiscono i media locali citando la polizia, secondo la quale nessuno dei feriti sarebbe in pericolo di vita.

Dopo la mezzanotte ha spiegato la polizia, “persone a piedi” hanno iniziato a sparare e sono fuggite. 

La zona dove è avvenuta la sparatoria è prettamente commerciale, con molti bar e ristoranti. Nelle vicinanze anche il teatro Landmark’s Uptown.

In un video diffuso su Twitter si sentono le urla dei passanti e dei feriti, soccorsi dagli agenti e portati in ospedale con diversi gradi di gravità. 

A Minneapolis lo scorso 25 maggio è stato ucciso soffocato George Floyd. Un omicidio che ha fatto esplodere le proteste antirazziste in tutto il Paese. (Fonte Los Angeles Times).