Stalag IV-B, una fotocamera nascosta nella Bibbia ha fotografato l’orrore nel campo di prigionia nazista

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 ottobre 2018 5:15 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2018 1:42
Stalag IV-B, una fotocamera nascosta nella Bibbia ha fotografato l'orrore nel campo di prigionia nazista

Stalag IV-B, una fotocamera nascosta nella Bibbia ha fotografato l’orrore nel campo di prigionia nazista

DRESDA – Una serie di foto di Terry Hunt, un aviatore inglese detenuto in un campo di prigionia nazista, rivelano la vita dei soldati alleati nello Stalag IV-B. Hunt era riuscito a scattare le notevoli immagini grazie a una fotocamera nascosta in una Bibbia. 

Le foto dello Stalag IV-B mostrano dei soldati britannici in momenti diversi: in una mentre sono vicino alla bara di un commilitone giustiziato dai nazisti, prima di trascorrere momenti più leggeri partecipando a un drag show serale.

Il campo di prigionieri di guerra, situato a circa 30 miglia da Dresda nell’attuale Germania orientale, era uno dei più grandi del regime nazista con circa 30.000 detenuti. Circa 7.500 soldati americani, dopo essere stati catturati durante la Battaglia delle Ardenne, negli ultimi mesi della guerra sono stati prigionieri nello Stalag IV-B.

Hunt scattò alcune foto della vita nel campo correndo un rischio enorme: se fosse stato scoperto lo avrebbero ucciso, scrive il Daily Mail. Una delle foto mostra i funerali di un militare britannico, giustiziato forse perché aveva cercato di fuggire. C’è una dozzina di soldati tedeschi che fanno il saluto militare con gli spari di commiato, accanto alla bara drappeggiata dalla bandiera dell’Union, nonostante fosse loro la responsabilità della morte del militare.

In un altro scatto straziante si vede un’enorme nuvola di fumo in lontananza, si alza dal punto in cui si è schiantato un bombardiere della American Flying Fortress, Fortezza Volante Americana. Altre foto mostrano un lato più spensierato della vita del campo, tra cui drag show, i soldati recitavano ruoli femminili, organizzati dai PoW, i prigionieri di guerra: si esibivano sul palco con scenografie fatte alla buona. 

Alcune immagini mostrano la diversità di trattamento dei tedeschi nei confronti di soldati inglesi, polacchi e russi. Una foto è intitolata “baratto”: gli inglesi scambiano cibo che non mangiano con le sigarette, mentre i russi affamati frugano tra le lattine vuote. Altre mostrano mentre fanno la fila per ricevere la zuppa dai prigionieri inglesi e un russo tiene in mano il berretto per prendere le bucce di patate.

Prima della guerra, Hunt era stato un cameraman e per la RAF girava cinegiornali sulle missioni. Indossava la divisa da sergente nel caso fosse stato catturato, cosa che accadde quando il suo aereo fu abbattuto. In un’immagine dell’album, scattata da un’altra macchina fotografica c’è Hunt che stringe la fotocamera nascosta nella Bibbia.

Stalag IV-B aprì nel settembre 1939 e quando fu liberato dalle truppe sovietiche nell’aprile del 1945, nella struttura c’erano circa 30.000 detenuti di cui 7.250 inglesi. Le foto sono state raccolte in un album da un altro detenuto, David Courtney, del 102 Squadrone della RAF, il cui bombardiere Halifax fu abbattuto vicino a Berlino il 20 gennaio 1944. Contiene 39 scatti ed è stato venduto all’asta l’11 ottobre dalla Peter Wilson Auctioneers, di Nantwich, nel Cheshire con una stima pre-vendita di 500 sterline.