Starbucks ai clienti: “Lasciate le armi a casa, per favore…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2013 13:47 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2013 13:47

Starbucks ai clienti: "Lasciate le armi a casa, per favore..."NEW YORK – “Lasciate le armi a casa, per favore“. Questo il messaggio di Starbucks diffuso sui quotidiani nazionali, dal New York Times a Usa Today, e indirizzato ai clienti che hanno lanciato la campagna “Starbucks Appreciation Day” che sostiene la libertà di poter portare la propria pistola anche nella catena di bar.

Andrea Cortellari per Il giornale riporta il messaggio firmato da Howard Schultz, Ceo di Starbucks, e diffuso dai media americani:

“L’iniziativa che preoccupa Schultz chiedeva a quelli che negli Stati Uniti si chiamano “gun-carriers”, i portatori di armi, 24 ore di mobilitazione – il 9 agosto – durante le quali mostrare il proprio sostegno a Starbucks, portando le proprie pistole nei caffè. Un modo – secondo gli organizzatori – per rendere omaggio alla politica della catena, che permette a chi normalmente gira armato, negli Stati in cui la legge lo consente, di entrare senza problemi con la fondina al fianco”.

Nella lettera pubblicata il 17 settembre Starbuck spiega che

“l’approccio è stato scelto perché crediamo che i nostri partner non dovrebbero trovarsi nella difficile posizione di dover chiedere ai clienti di entrare disarmati o lasciare il negozio”. Compito che dovrebbe spettare “a governo e ufficiali di polizia, non a Starbucks”.

Schultz ha poi sottolineato che i negozi di Starbucks non sono uno spazio politico per eventi, né tantomeno per pubblicizzare il diritto di portare armi. Allo stesso tempo Schultz spiega che non mette a bando le armi, ma lo chiede gentilmente: “Per piacere, venite disarmati”.