Stati Uniti, babysitter colpisce a morte un bambino di due anni: “Non smetteva di piangere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 novembre 2018 10:30 | Ultimo aggiornamento: 21 novembre 2018 10:30
Stati Uniti, babysitter colpisce a morte un bambino di due anni: "Non smetteva di piangere"

Stati Uniti, babysitter colpisce a morte un bambino di due anni: “Non smetteva di piangere”

TULSA, OKLAHOMA – Il bimbo di due anni non smette di piangere. La babyistter lo picchia con un bastone e lo uccide. Tutto è successo a Tulsa, in Oklahoma. E ora la babysitter, Dominick Smith, 33 anni, è stata condannata all’ergastolo. 

La donna, dopo aver picchiato il bambino con un bastone, lo ha poi abbandonato in ospedale. Ma con tutta calma. Infatti, Dominichk Smith, prima di arrivare in ospedale si è anche fermata a fare acquisti in un supermercato.

E in ospedale, all’Hillcrest Medical Center, il bambino, che aveva diverse costole rotte, è morto dopo alcuni giorni di agonia.