Stati Uniti, le 10 peggiori tempeste di neve di sempre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2014 9:49 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014 9:49
La grande tempesta di neve del 1888 (foto Wikipedia)

La grande tempesta di neve del 1888 (foto Wikipedia)

ROMA – Tra le dieci tempeste di neve peggiori di sempre che hanno colpito gli Stati Uniti al primo posto c’è sicuramente la “grande bufera” che nel 1888 colpì New York, il New Jersey, il Connecticut e il Massachusetts. Tra l’11 e il 12 marzo del 1888 tutta la regione fu seppellita da oltre 40 centimetri di neve e morirono 40 persone .

Al secondo posto tra le peggiori tempeste di neve c’è quella del 1899 che colpì tutta la costa orientale degli Stati Uniti, dalla Georgia al Maine. In un solo giorno su Washington caddero 20 centimetri di neve. Sul podio anche il cosiddetto “The White Hurricane”, l’uragano bianco che nel 1913 colpì la regione dei grandi laghi. Secondo le cronache dell’epoca onde alte più di 35 metri si alzarono al passaggio dell’uragano. Almeno 250 persone morirono in quel novembre. In top ten anche il freddo inverno del 1848 e la tempesta di neve che colpì Washington nel 1922. Non poteva mancare il “Super Bowl Blizzard” che, invece di scendere dal Canada, salì dal Pacifico verso gli Stati Uniti. Questa tempesta generò 45 tornado e uccise 377 persone. L’hanno ribattezzata Snowmageddon la mega-tempesta di neve che ha colpito il nord-est degli Stati Uniti nel 2010. In pochi giorni su Washington caddero 32 centimetri di neve. Nel 2013 la Georgia, non abituata a questo tipo di calamità, venne colpita da una tempesta di neve non particolarmente pericolosa ma che trovò impreparati gli abitanti. E il traffico andò in tilt. In elenco anche la tempesta che colpì la città di Buffalo e il vortice polare che nel 2014 ghiacciò tutta la costa orientale degli Stati Uniti.