Steve Bing, ex di Liz Hurley si è tolto la vita lanciandosi dal 27esimo piano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2020 11:46 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2020 11:46
Steve Bing suicidio, nella foto Ansa Elizabeth Hurley

Steve Bing, ex di Liz Hurley si è tolto la vita lanciandosi dal 27esimo piano (foto Ansa)

ROMA – Steve Bing, produttore multimiliardario ed ex di Elizabeth Hurley si è tolto la vita lanciandosi dal ventisettesimo piano del palazzo in cui viveva a Los Angeles.

Bing aveva 55 anni.

Con la modella, il produttore ebbe una relazione burrascosa e intraprese anche una battaglia legale per appurare la paternità del figlio nato nel 2002.

Steve Bing e la depressione

A spingerlo al suicidio probabilmente una forte depressione dovuta – secondo quanto riporta TMZ – alla “mancanza di contatto durante la quarantena”. 

Questa quindi è la pista più battuta dagli investigatori.

Ma ancora non è chiaro se proprio la depressione lo abbia portato alla tragica decisione di suicidarsi.

Alcune persone che lo conoscevano avrebbero rivelato a TMZ, che negli ultimi tempi Bing viveva proprio in un profondo stato di malessere.

Stato di malessere, raccontano, dovuto in particolar modo alla solitudine imposta della quarantena dovuta all’emergenza coronavirus.

Tra i film da lui prodotti spiccano “Polar Express” con Tom Hanks, “La vendetta di Carter” con Sylvester Stallone e “Hotel Noir”.

Con l’attrice Elizabeth Hurley, BIng aveva avuto una relazione burrascosa come dimostra la battaglia legale ingaggiata per appurare la paternità del figlio Damian nato nel 2002. Bing aveva un’altra figlia, Kira Bonder, avuta dall’ex tennista Lisa Bonder. (Fonte: The Sun).