Steve Sparkes, il veterano cieco sopravvive all’uragano Lane durante traversata in barca a remi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2018 7:30 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2018 21:08
Steve Sparkes, veterano cieco sfida uragano Lane nel Pacifico

Steve Sparkes, il veterano cieco sopravvive all’uragano Lane durante traversata in barca a remi

LONDRA – Steve Sparkes, 57 anni, veterano della Royal Marine, non vedente, è sopravvissuto al terrificante uragano Lane mentre attraversava l’Oceano Pacifico in barca a remi, dalla California alle Hawaii.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Sparkes, è la prima persona non vedente a compiere una simile traversata in 82 giorni: su una barca a remi insieme al compagno di viaggio Mike Dawson hanno affrontato parecchie avversità tra cui temporali, onde giganti e perfino l’uragano Lane di categoria 5, il cui occhio si trovava a 50 miglia dalla loro posizione.

Nulla ha fermato Steve, nemmeno un terrificante incidente in cui travolto dalle onde è caduto in mare, si è salvato solo perché era sempre legato alla barca. Ai due è stato offerto un aiuto per raggiungere il traguardo ma hanno rifiutato: volevano portare a termine l’impresa con le proprie forze.

Steve, di South Brent, Devon, ha detto dell’esperienza:”E’ bello essere di nuovo sulla terraferma e sono orgoglioso di essere stato il primo non vedente a portare a termine l’impresa” e spera che persone “con problemi fisici o mentali possano pensarci e fare un tentativo”. E la calorosa accoglienza avuta quando sono arrivati alle Hawaii ha spazzato via tutte le sofferenze vissute nel corso del viaggio.

“I risultati raggiunti superano di gran lunga qualsiasi aspetto negativo e mi hanno fatto sentire straordinariamente ottimista. Una sensazione che sono certo durerà a lungo”. La cecità di Steve è dovuta a una rara forma degenerativa della macula, la malattia di Stargadt, ed è stato congedato dai Royal Marines in un momento in cui i veterani malati o feriti avevano poco supporto.

Soltanto 10 anni dopo, grazie al Blind Veterans UK Steve è stato in grado di gestire meglio la sua disabilità e a sua volta ha aiutato altri veterani non vedenti. L’impresa di Steve e Mike ha un fine comunitario: il denaro raccolto dagli sponsor per il progetto sarà destinato al Blind Veterans UK e a The Royal Marines Charity, attualmente hanno raggiunto 10.000 sterline.