Stormy Daniels, cadono le accuse. L’attrice a luci rosse rilasciata in Ohio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 luglio 2018 6:40 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2018 17:25
stormy daniels

Stormy Daniels, cadono le accuse. L’attrice a luci rosse rilasciata in Ohio

WASHINGTON – Stormy Daniels, la presunta amante di Trump, è stata rilasciata il giorno successivo all’arresto dopo essere stata accusata di essersi lasciata [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] toccare da alcuni clienti e da due poliziotte in borghese all’interno di uno strip club, il Sirens, violando le leggi dello Stato dell’Ohio.

I pm hanno respinto le accuse nei confronti della Daniels, che come spesso riferito dai media ha ricevuto 130.000 dollari in contanti in cambio della sua firma per un accordo di non divulgazione riguardo alla relazione con Trump nel 2006, ed è uscita dal carcere.

La Daniels non sarebbe infatti soggetta alla legge nota come Community Defence Act che in Ohio proibisce a chiunque non sia un membro della famiglia, di toccare una ballerina nuda o seminuda, ma riguarda solo chi appare “regolarmente” in uno strip club, in quanto era un ospite del Sirens, secondo i documenti legali twittati dall’avvocato difensore Michael Avenatti.

La polizia di Columbus tre giorni fa aveva dichiarato che Stormy Daniels era stata arrestata al Sirens insieme ad altre due donne come parte di un’indagine sul traffico di esseri umani che andava avanti da lungo tempo.

Avenatti aveva sostenuto che l’arresto era una mossa politica e ha inoltre stroncato la spiegazione della polizia. A MSNBC ha riferito che mentre la Daniels si stava esibendo al club, si sono avvicinate due poliziotte in borghese che le hanno chiesto “se potevano mettere il viso tra i seni”.

Nel report dell’arresto, la polizia ha scritto che era stata la Daniels a “premere il volto dei clienti sul suo seno e fatto la stessa cosa con le poliziotte”.

Sempre Avenatti, all’Associated Press ha detto che alcuni clienti del Sirens hanno avuto un contatto con la Daniels, 39 anni e il vero nome è Stephanie Clifford, ma di natura “non sessuale”. “E’ una totale trappola. È assurdo che la polizia impieghi le sue risorse per operazioni di questo tipo”.