Strage civili afghani. I cadaveri portati alla base Usa per protesta

Pubblicato il 11 Marzo 2012 16:08 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2012 16:32

ROMA – I cadaveri dei civili (per lo piu' donne e bambini) uccisi in due villaggi afghani dalla furia omicida di un militare americano sono stati raccolti dai vicini e portati a una locale base americana in segno di protesta, stando a quanto scrive il New York Times, citando fonti locali. Le stesse fonti dicono che su alcuni dei cadaveri sono ben visibili segni di bruciatura, ustioni. Un particolare, uest'ultimo che coincide con quanto raccontato da un cronista dell'Afp, che ha visto i corpi distesi nelle case, ha parlato di persone "uccise e bruciate".