Strage dimenticata/ Confine Messico-Stati Uniti: 43 persone uccise negli ultimi tre giorni e 1.300 omicidi dall’inizio dell’anno

Pubblicato il 19 agosto 2009 10:48 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2009 11:02

cartina_messicoEscalation di violenza in Messico: 43 persone assassinate negli ultimi tre giorni e 1.300 dall’inizio dell’anno.

La maggior parte delle morti sarebbero collegate con il traffico di droga e le guerre per il predominio del territorio.

Le ultime vittime fanno parte di una stessa famiglia composta da tre persone. L’uomo stava portando in macchina la moglie e il bimbo di 4 anni su un’autostrada vicino alla città di Ciudad Juarez quando la loro vettura è stata colpita dal fuoco delle armi. Il padre e il bambino sono morti sul colpo, la madre è in ospedale.

Il giorno precedente, era stato attaccato un bar molto conosciuto in città. Il proprietario e sua moglie sono stati uccisi da un bandito che poi ha aperto il fuoco contro i clienti, uccidendone sei. Alcune ore prima, un gruppo di uomini mascherati hanno attaccato una casa fuori dalla città, vicino al confine con il Texas e altre sei persone sono state uccise.