Strage Florida, Fbi: “Fummo avvertiti di un attacco di Nikolas Cruz. Non abbiamo agito”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2018 19:30 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2018 22:29
Strage Florida, Fbi: "Fummo avvertiti di un attacco di Nikolas Cruz

Strage Florida, Fbi: “Fummo avvertiti di un attacco di Nikolas Cruz

PARKLAND – L’Fbi ammette che il protocollo non è stato seguito nella sua interezza dopo indicazioni ricevute lo scorso 5 gennaio su Nikolas Cruz, l’autore della strage nella scuola di Parkland, in Florida, che sottolineavano comportamenti preoccupanti.

A sottolinearlo è lo stesso Bureau federale in una nota che comprende un commento del Christopher Wray che esprime rammarico “per l’ulteriore dolore che ciò ha provocato in coloro coinvolti in questa orribile tragedia”. Stando a quanto riferisce l’Fbi, le indicazioni ricevute su Cruz avvertivano sul fatto che il giovane potesse “potenzialmente condurre una sparatoria a scuola” sulla base del fatto che aveva manifestato “desiderio di uccidere, comportamento sopra le righe e postato messaggi inquietanti su social media”.

Informazioni che l’agenzia avrebbe dovuto analizzare e trasmettere all’ufficio competente. “Abbiamo stabilito che questo protocollo non è stato seguito”, si legge nella nota, “le informazioni non furono inviate all’ufficio di Miami e all’epoca non furono condotte ulteriori indagini”.

Dopo le dichairazioni dell’Fbi, il governatore della Florida, Rick Scott, ha chiesto le dimissioni del direttore Christopher Wray,

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other