Studente cannibale a Baltimora: mangia cuore e cervello del compagno di stanza

Pubblicato il 1 Giugno 2012 8:23 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 12:26

Kinyua Alexander, studente cannibale di Baltimora

BALTIMORA – Ha ucciso il suo compagno di stanza e ne ha mangiato cuore e cervello. Kinyua Alexander, studente di 21 anni di Baltimora, ha confessato l’atto di cannibalismo alla polizia. Ora Alexander è accusato dell’omicidio di Kujoe Bonsafo Agyei-Kodie, 37 anni. A scoprire i macabri resti il fratello di Alexander, che entrando nella sua casa di Harford County, ha trovato testa e piedi della vittima, come riporta il Baltimore Sun.

Il caso di Alexander, studente- cannibale della Morgan State University di Baltimora, nel Maryland, è il secondo a pochi giorni da quello di Miami. Lo scorso sabato Rudy Eugene, 31 anni, è stato ucciso dalla polizia nelle strade di Miami, in Florida, mentre divorava il volto del senza tetto Ronald Poppo.

Eugene era nudo e sotto l’effetto di una nuova potentissima droga, chiamata “sali da bagno”, per il colore e la forma cristallina. Poppo, la sfortunata vittima di Eugene, è ancora viva e ricoverata in ospedale, ma il suo volto è stato quasi del tutto mangiato.

Un altro orrendo crimine è avvenuto in Canada, dove il porno attore Rocco Luka Magnotta è accusato di aver ucciso e smembrato un uomo, per poi mettere il video dell’omicidio su internet e spedire parti del corpo della vittima in pacchi postali.