Usa, spara al vicino di casa: “Ha stuprato telepaticamente mia moglie”

Pubblicato il 1 ottobre 2012 18:04 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2012 18:07

CENTERVILLE  (USA) – Ha sparato al vicino di casa per aver “stuprato telepaticamente” sua moglie. Per questo Micheal Selleneit, 34 anni, andrà a processo per tentato omicidio e possesso illegale di armi. Nonostante i dubbi sulla sua salute mentale è stato dichiarato capace di intendere e volere.

Selleneit ha fatto fuoco contro il vicino Tony Pierce, 41 anni, lo scorso ottobre, mentre lavorava in cortile. Secondo il quotidiano Salt Lake City Tribune, Selleneit avrebbe detto alla polizia di aver agito per legittima difesa. E avrebbe accusato Pierce di aver “stuprato telepaticamente” sua moglie in diverse occasioni. L’uomo avrebbe anche accusato Pierce di averlo minacciato mentalmente.

Secondo i documenti del tribunale di cui è venuto in possesso il Sal Lake City Tribune, a Selleneit sarebbe stata diagnosticata un “disturbo mentale che include un basso autocontrollo”, forse causato da un incidente d’auto avvenuto durante la sua gioventù.

L’avvocato difensore di Selleneit ha chiesto che il suo cliente venga ricoverato all’Ospedale dello Utah, piuttosto che mandato in prigione. Ma due dei tre medici che hanno visitato Selleneit lo hanno giudicato processabile.