Sud Sudan, minorenne venduta come sposa su Facebook in cambio di 500 mucche

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 novembre 2018 14:38 | Ultimo aggiornamento: 23 novembre 2018 14:38
sud sudan minorenne

Sud Sudan, minorenne venduta come sposa su Facebook in cambio di 500 mucche

ROMA – Una ragazza di 17 anni del Sud Sudan è stata venduta all’asta come sposa su Facebook. La giovanissima è stata ceduta online al miglior offerente in cambio di 500 mucche, due auto di lusso, 10mila dollari, due bici, una barca e alcuni smartphone.

La compravendita ha immediatamente scatenato la rabbia di attivisti e associazioni sud-sudanesi, che non solo hanno denunciato la violazione dei diritti umani, ma hanno anche lamentato il mancato intervento da parte degli amministratori di Facebook. Sono stati infatti necessari svariati giorni prima che il social network rimuovesse il post ‘incriminato’.

“Questo uso barbarico della tecnologia ricorda i mercati degli schiavi”, ha detto George Otim, dirigente locale dell’ong Plan International, secondo cui il fatto “che una ragazza possa essere venduta per il matrimonio sul più grande social network del mondo ha dell’incredibile”.

La vicenda ha avuto anche importanti rivolti politici: tra i cinque uomini che avrebbero preso parte all’asta online, infatti, ci sarebbero anche alcuni funzionari governativi di alto livello, dei quali è stata chiesta la rimozione immediata.

Il pagamento della dote della sposa, che avviene di solito sotto forma di mucche, è una pratica culturale ancora profondamente radicata in Sud Sudan e in altri paesi africani.