Sudafrica, ragazza giovane bruciata viva: forse un rito satanico

Pubblicato il 24 ottobre 2011 11:06 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2011 11:06

JOHANNESBURG, 24 OTT – Una giovane sudafricana di 18 anni lotta tra la vita e la morte dopo essere stata cosparsa di benzina e bruciata in un parco di Johannesburg; la polizia sta indagando per capire se si sia trattato del tragico epilogo di un rito satanico. Lo scrive la stampa locale secondo la quale la ragazza, Kirsty Theologo, di famiglia bianca, era nel parco con sua sorella Samantha di 16 anni quando alcuni amici l'hanno cosparsa di benzina e data alle fiamme. Il fuoco le ha bruciato il 75% del corpo.

Due dei ragazzi coinvolti nell'episodio si sono presentati alla polizia e hanno raccontato che mentre la ragazza bruciava ad un loro amico adolescente e' stato praticato un taglio ad una mano ed e' stato fatto colare il sangue su una Bibbia. Un altro ragazzo ha detto che dopo essersi reso conto della situazione ha cercato di salvare Kirsty facendola rotolare nella sabbia. Lo splendido parco di Melville Koppies che ospita specie protette, alberi secolari, siti preistorici e grandi termitai, e' frequentato, secondo la polizia, da giovani e da persone che si dedicano a riti satanici.