Sudan: condannati a morte sette ribelli di un gruppo del Darfur

Pubblicato il 28 Novembre 2011 22:07 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2011 22:42

KHARTOUM, 28 NOV – Un tribunale sudanese ha condannato oggi a morte per impiccagione sette componenti di un gruppo ribelle del Darfur, regione occidentale del Sudan lacerata dalla guerra civile, per aver organizzato un'imboscata costata la vita a oltre 50 soldati. Lo riferisce l'agenzia ufficiale Suna.

''La corte speciale per i crimini del Darfur, riunita a El Fasher, capoluogo del Nord Darfur – afferma la Suna – ha condannato amorte per impiccagione sette componenti del Movimento per la Giustizia e l'Uguaglianza (Jem)''.

Tre altri membri del Jem processati nelle stesse circostanze hanno evitato la pena di morte per via della loro eta', ma sono stati mantenuti in detenzione. I dieci militanti del Jem, il piu' armato e attivo dei gruppi ribelli del Darfur, sono stati processati per l'attacco, nel gennaio 2010, di un convoglio che viaggiava da Khartoum a Nyala, nel Sud Darfur. Nell'imboscata erano morti 54 soldati, fra cui un ufficiale ed era stato rubato il carico, carburante e prodotti alimentari.

I condannato hanno fatto ricorso in appello contro la condanna, che deve essere ratificata dall'Alta Corte di Khartoum.