Sudan/ Fustigazione in pubblico per una giornalista perchè portava i pantaloni. E lei invita i colleghi all’evento

Pubblicato il 29 Luglio 2009 12:09 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 12:09

lubnaSarà eseguita il 29 luglio la condanna a 40 frustate nei confronti della giornalista sudanese Lubna Ahmad Hussein e di altre 11 donne del paese africano.

La giornalista era stata “sorpresa” a cena con delle amiche in un ristorante dalla polizia sudanese e arrestata per “abbigliamento indecente”.

Le donne, infatti, portavano i pantaloni, considerati offensivi della legge islamica.

Lubna, che scrive giornale di sinistra Al-Sahafa e lavora per la missione delle Nazioni Unite in Sudan, nella sua pagina di Facebook ha invitato tutti i giornalisti sudanesi a presenziare alla fustigazione pubblica. Per la giornalista «è importante che la gente sappia quello che accade».

Oltre alle frustate Lubna dovrà pagare una multa di 250 sterline sudanesi, pari a circa 80 euro.