Litigano animatamente, aereo fa dietrofront: “turbolenze” su volo Zurigo-Pechino

Pubblicato il 3 settembre 2012 18:59 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2012 19:56

swiss airlinesGINEVRA – Lite violenta ad alta quota, tanto da costringere l’aereo a fare dietrofront. E’ successo su un volo della compagnia aerea elvetica Swiss, partito da Zurigo e diretto a Pechino, che domenica ha fatto marcia indietro, nei cieli sopra Mosca, ed è rientrato a Zurigo.

Un po’ di turbolenze, solo che in questo caso non erano dovute a vuoti di pressione. I due passeggeri, un cinquantasettenne e un ventinovenne entrambi cinesi e ubriachi, sono stati fermati dalla polizia al loro arrivo all’aeroporto di Zurigo.

Gli altri 200 passeggeri hanno potuto prendere altri voli o sono stati sistemati in albergo a spese della compagnia prima di ripartire. Il ritorno di un velivolo all’aeroporto di partenza per motivi di questo genere è ”molto raro”, ha evidenziato il portavoce di Swiss.