Sydney. Condannato a 20 anni per pedofilia ex sacerdote cattolico. Era convinto di essere “irresistibile”

Pubblicato il 2 Luglio 2010 10:16 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2010 10:29

Un ex sacerdote cattolico e’ stato condannato oggi a Sydney a quasi 20 anni di carcere per abusi sessuali commessi fra il 1968 e il 1986 su 39 scolari. John Sidney Denham di 67 anni si era dichiarato colpevole dei reati commessi in diverse scuole e parrocchie, a Sydney e in altri centri del Nuovo Galles del sud.

La maggior parte delle vittime frequentava la scuola media Saint Pius X a Newcastle, dove Denham era responsabile delle punizioni disciplinari. Nell’emettere la sentenza, il giudice della corte distrettuale Helen Syme ha dichiarato che alcuni dei reati erano ”sadici” e ”hanno contribuito ad una cultura di paura e di depravazione” nelle scuole in cui l’imputato insegnava. Le lamentele sul comportamento di Denham erano rimaste inascoltate e molti ragazzi avevano lasciato la scuola per evitare le sue attenzioni, ha detto.

Rispondendo alle domande dell’accusa, Denham ha ammesso di aver commesso una ”grave violazione di fiducia”, e di essersi ”eccitato per il dolore” degli alunni a cui infliggeva punizioni corporali. L’ex prete ha detto che allora era convinto di essere ”irresistibile” e che i ragazzi accettavano le sue avance.

Quasi tutte le vittime hanno intentato un’azione collettiva per ottenere un risarcimento per milioni di dollari contro la diocesi di Newcastle, che ora rischia la bancarotta.