Uomo si infila tappo di una penna nell’uretra e rischia di morire per emorragia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 6:16 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2018 13:44
Uomo si infila tappo di una penna nell'uretra e rischia di morire per emorragia

Uomo si infila tappo di una penna nell’uretra e rischia di morire per emorragia

ROMA – Si è infilato un tappo di una penna nell’uretra e ha rischiato la morte. Ai medici ha detto che si trattava di “un atto sessuale finito male”. Un 55enne indiano è stato costretto ad un intervento chirurgico in ospedale dopo essersi presentato al pronto soccorso con emorragie e difficoltà ad urinare. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] I medici hanno provato ad utilizzare un catetere per aiutare l’uomo ad espletare i propri bisogni, col paziente che “ha negato qualsiasi storia di traumi locali, malattie trasmesse sessualmente, abuso di droghe o inserimento di corpi estranei”.

Inizialmente gli era stata diagnosticata per errore una stenosi uretrale o un restringimento dell’uretra. Ma dopo essere stato visto da uno specialista in urologia, la causa del suo male è apparsa più chiara. Grazie anche all’utilizzo di una microcamera, si è scoperto che all’interno dell’uretra era finita la punta del tappo di una penna; l’oggetto era così alto che arriva quasi a toccare la vescica. L’uomo, che per vergogna non aveva detto niente ai medici, ha quindi confessato di essersi infilato il tappo della penna nell’uretra “perché volevo farci sesso”.