Tartaruga gigante dello Yangtze, morta l’ultima esemplare femmina: ne restano tre esemplari al mondo

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 15 aprile 2019 17:15 | Ultimo aggiornamento: 15 aprile 2019 17:15
Tartaruga gigante dello Yangtze

Tartaruga gigante dello Yangtze, morta l’ultima esemplare femmina: ne restano tre esemplari al mondo

ROMA – L’ultima esemplare femmina della tartaruga gigante dello Yangtze è morta in Cina. Per i media cinesi questa notizia ha condannato all’estinzione la specie rarissima dal guscio molle gigante presente solo in Cina e Vietnam. La tartaruga, di circa 90 anni, è morta il 13 aprile nello zoo di Suzhou, a seguito del tentativo degli scienziati di inseminarla artificialmente. Attualmente ci sono solo tre esemplari al mondo di tartaruga gigante del Yangtze e non è ancora chiaro quali di questi esemplari sia di sess0 femminile. Se tutti gli esemplari rimasti sono maschi, questa specie animale sarebbe ufficialmente estinta per l’impossibilità di riprodursi.

Gli esperti hanno dichiarato che non ci sono state conseguenze dovute all’inseminazione artificiale ma un gruppo di ricerca ha predisposto l’autopsia sull’animale. Il quotidiano Suzhou ha riportato che gli esperti avrebbero raccolto campioni di tessuto ovarico “per uso futuro”. La Wildlife Conservations Society (WCS) ha definito la specie dello Yangtze, come quello con il maggior rischio di estinzione al mondo. I motivi di tale condizione sono la caccia di frodo e la distruzione del suo habitat.

Nello stesso zoo del sud della Cina rimane un solo animale e altri due esemplari vivono in libertà in Vietnam. La specie è conosciuta come tartaruga dal guscio molle gigante di Shanghai, del Fiume Rosso o di Swinhoe, ma anche come Rafetus swinhoei. (fonte GreenMe)