Teologo gay Charamsa: ” Sant’Uffizio cuore di omofobia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Ottobre 2015 14:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2015 19:23
Teologo gay Charamsa: " Sant'Uffizio cuore di omofobia"

Monsignor Charamsa con il suo compagno (Foto Ansa)

ROMA – Dopo il coming out, l’affondo: “Il Sant’Uffizio è il cuore dell’omofobia della Chiesa Cattolica”. Monsignor Krysztof Charamsa torna sui temi affrontati nell’intervista rilasciata ad Elena Tebano del Corriere della Sera e, in una vera e propria conferenza stampa, si sfoga: “Devo parlare di ciò che ho subito al Sant’Uffizio, che è il cuore dell’omofobia della Chiesa cattolica, un’omofobia esasperata e paranoica”. 

Monsignor Charamsa ha invece avuto parole di elogio per papa Francesco, definito “fantastico perché ci ha fatto riscoprire la bellezza del dialogo, non dialogavamo. Ora il sinodo sulla famiglia sia davvero di tutte le famiglie e nessuna sia esclusa”.

Il prelato ha dedicato il proprio coming out “ai tantissimi sacerdoti omosessuali che non hanno la forza di uscire dall’armadio. In ogni società di soli uomini ci sono più gay che nel mondo come tale”.