Terremoti tra Iran e Iraq, potente sciame sismico con magnitudo oltre 5: paura fino a Baghdad

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2018 9:20 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2018 10:25
terremoti-iraq

Terremoti tra Iran e Iraq, sciame sismico con potenti scosse oltre 5: 6 in meno di 1 ora

BAGHDAD – Quattro potenti scosse di terremoto stanno facendo tremare la regione al confine tra Iran e Iraq la mattina dell’11 gennaio. La prima scossa è arrivata alle 7.59 ora italiana, poi un’altra alle 8 e altre due alle 8.14 e alle 8.37 con magnitudo comprese tra 4.3 e 5.5. Poi altre tre scosse, con magnitudo sempre superiore a 5, e sempre nella regione vicina alla città irachena di Mandali. Scene di panico a Baghdad, che si trova a 150 chilometri dall’epicentro, dove le scosse sono state chiaramente avvertite e la gente si è riversata in strada.

I terremoti sono stati registrati dalla rete sismica dell’Istituto geofisico americano, Usgs, al confine tra Iran e Iraq. Il primo sisma, quello delle 7.59, ha avuto magnitudo del 5.5, ipocentro a 10 chilometri di profondità ed epicentro a circa 18 chilometri da Mandali, cittadina a circa 150 chilometri a est di Baghdad. Sempre nella stessa zona, e appena un minuto dopo, un altro violento terremoto di magnitudo 5,2, anche in questo caso con ipocentro a 10 chilometri di profondità.

Quando tutto sembrava finito, una nuova scossa è arrivata alle 8.14 con identico ipocentro ed epicentro, ma con magnitudo del 5.3, e poi ancora un’altra alle 8,37, stavolta con magnitudo del 4.3. Il potente sciame sismico non sembra volersi fermare. Alle 8.52 del mattino una nuova scossa è stata registrata dall’Usgs nella stessa zona, con magnitudo 4,3 e poi altre due con magnitudo 5 e 5.4 alle 8.55 e alle 9.

Le scosse dello sciame sismico sono state avvertite in molte città irachene, dal capoluogo curdo di Erbil fino alla capitale Baghdad, dove la popolazione in preda l panico si è riversata in strada. La televisione di Stato sottolinea che fino ad ora non ci sono notizie di gravi danni o vittime tra la popolazione. Nemmeno l’elettricità e Internet sono stati sospesi nella capitale. La regione dove sono avvenute le scosse era già stata colpita da un violento terremoto il 12 novembre scorso, che aveva provocato in Iran 620 morti, 12.000 feriti e ingenti danni alle abitazioni e alle infrastrutture.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other