Terremoto Alaska, allerta tsunami: onde alte 10 metri nel Pacifico

di Redazione blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2018 13:29 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2018 13:29
onde-tsunami

La mappa mostra il livello di allarme tsunami intorno al terremoto (il rosso è il più alto)

ROMA – Onde alte 10 metri si stanno dirigendo verso la costa del Canada, degli Usa e delle Hawaii dopo il violento terremoto di magnitudo 7.9 che ha colpito l’Alaska questa mattina. I dati provenienti dalle boe di profondità nel Golfo dell’Alaska hanno rilevato uno spostamento di 32 piedi d’acqua (10 metri, ndr) nel periodo successivo alla scossa con epicentro a 252 a sud-est di chilometri da Chiniak e a soli 25 km di profondità.

Nell’intera costa occidentale del Canada, così come nelle Hawaii è stato lanciato il pericolo tsunami, il più alto livello di allerta. Nelle isole delle Hawaii è suonata la sirena di allarme. Secondo la agenzia di stampa Reuters, la costa occidentale degli Stati Uniti è stata posta al livello inferiore di pericolo.

Una mappa del sistema di allarme tsunami, pubblicata su Twitter, mostra i tempi di viaggio per eventuali potenziali onde. Secondo le loro stime, qualsiasi tsunami avrebbe impiegato almeno tre ore per colpire i 49 stati più a sud dell’epicentro.