Terremoto Asia, violente scosse 6.5 a Taiwan e 5.7 nelle Filippine. Un morto

Pubblicato il 2 Giugno 2013 9:20 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2013 10:34
Terremoto Asia, violenta scossa 6.5 a Taiwan e 5.7 nelle Filippine

Terremoto Asia, violenta scossa 6.5 a Taiwan e 5.7 nelle Filippine

TAIPEI – Due violente scosse di terremoto hanno fatto tremare l’Asia domenica mattina. Un sisma di magnitudo 6.5 è stato registrato a Taiwan dall’istituto geofisico Usa. L’epicentro è stato localizzato a 4km dalla città di Buli. Un altro di magnitudo 5.7 ha colpito le Filippine.

Almeno una persona è morta dopo il terremoto che ha colpito l’isola di Taiwan. La vittima stava scalando il monte Ali, nel centro dell’isola, quando è stata travolta da alcune rocce che si sono staccate dalla parete. Al momento non si segnala alcuna allerta tsunami.

La tv di Taiwan riferisce di una esplosione di gas nel centro dell’isola senza fornire ulteriori dettagli. Il sisma è stato avvertito anche nella capitale Taipei, dove diversi palazzi hanno tremato.

Grave la situazione anche nelle Filippine dove la violenta scossa ha causato il ferimento di almeno nove persone, tra le quali 8 bambini e il danneggiamento di più di 30 case. Lo ha fatto sapere la governatrice della provincia di North Cotabato, Emmylou Talino-Mendoza. Il sisma ha anche provocato crepe nelle strade, danneggiato un ponte e condutture di acqua in due villaggi della città di Carmen. Una scuola ha riportato danni nel villaggio di Kimadzil, dove i residenti sono scesi in strada in attesa che si fermino le scosse di assestamento.

I sismologhi dell’istituto geofisico filippino hanno detto che l’epicentro è stato localizzato a 10km a ovest della città di Carmen. L’arcipelago delle Filippine si trova nel cosiddetto anello di fuoco del Pacifico dove i terremoti e le attività vulcaniche sono molto frequenti. Nel 1990, almeno 2mila persone morirono nel terremoto con magnitudo 7.7 che colpì l’isola di Luzon.