Terremoti, Cile come Haiti e Cina: quelle strane macchie colorate in cielo…

Pubblicato il 2 Marzo 2010 12:53 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2010 12:53

Antenne Haarp

Il cielo sopra Santiago, prima del terremoto, non era azzurro, ma colorato come se ci fosse l’aurora: per questo l’Haarp (misterioso progetto militare statunitense in grado, secondo alcuni, di condizionare il tempo) viene accusato, per il momento in modo piuttosto sommario, di essere la causa della strage in Cile. Non solo: strane luci sono presenti anche in molte foto che sono state scattate prima dei terremoti del Sichuan (Cina, 2008) e Haiti.

Che cos’è l’Haarp. Il termine Haarp sta per High-frequency Active Auroral Research Project (Progetto attivo aurorale di ricerca ad alta frequenza) il quale è stato oggetto di numerose controversie fin dagli inizi, cioè dalla metà degli anni ’80.

Il libro “Angels don’t play this Haarp”. Gli autori di “Angels don’t play this Haarp” delineano un lato della medaglia, ma non per questo meno affascinante, esaminando il progetto segreto del governo che ha avuto fondamenta in Alaska. Nel cuore di Haarp c’è una schiera di antenne sincronizzate che possono emettere decine di giga-watts con continuità o a intermittenza nella ionosfera. Una delle prime affermazioni allarmanti che gli autori del libro mettono in risalto è che Haarp possa essere usato o per intenzionali cambiamenti climatici cioè come arma militare o per provocare accidentali e devastanti effetti come conseguenza della stimolazione della ionosfera operata tramite una terrificante quantità di energia sparata su piccole regioni dello spazio. La cosa davvero preoccupante è che iniettando un’ingente quantità di particelle nella ionosfera, è possibile alterare in maniera irrimediabile l’equilibrio protettivo della Terra, causando una caotica instabilità che potrebbe dare inizio ad una catena di effetti collaterali come la distruzione totale dell’Ozono (ad esempio) e, quindi, di ogni forma di vita.

Secondo lo stesso principio è plausibile che le irradiazioni delle antenne Haarp possano rimbalzare fino a colpire gli strati bassi dell’atmosfera sopra un Paese distante migliaia di chilometri. Certamente si tratta di mere ipotesi. Comunque, un uso militare dell’Haarp è ammesso dalla Federazione Scienziati Americani.

Anche Lori Price, il direttore editoriale dei “cittadini per un governo legittimo” (Clg – Citizens For Legitimate Government) ha implicato in una sola parola che l’Haarp potrebbe essere coinvolto nel disastroso terremoto che ha colpito il Cile.

Clg ha accusato ieri l’Haarp di essere in grado di innescare “disastri naturali” per un guadagno politico imperialista.

La rete è affollata di video contententi foto e immagini dei cieli pre-terremoto. Il popolo del web si chiede: “È l’uomo, e non la natura, il vero responsabile del terremoto del Cile?”.