Torna a tremare la terra in Cile: scossa di magnitudo 5.3

Pubblicato il 17 Marzo 2011 0:26 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2011 0:58

ROMA – L’istituto di geofisica statunitense, Usgs, ha segnalato  un terremoto di magnitudo 5.3 nel Cile.

Alcuni testimoni citati dall’agenzia Reuters dicono di aver avvertito una forte scossa nella capitale, Santiago, dove testimoni gli edifici hanno oscillato.

In Cile è ancora aperta la ferita del violentissimo terremoto, seguito da tsunami, che ha colpito la zona di Conception il 27 febbraio 2010. Il sisma causò oltre 500 vittime.

Il terremoto che ha scosso la zona centrale del Cile è stato avvertito anche oltre il confine della Cordigliera delle Ande con l’Argentina, nella provincia di Mendoza. Il terremoto, che i media cileni definiscono ”di media intensita”, ha avuto una magnitudo di 5,7 gradi Richter secondo il Servizio sismologico della Universidad de Chile, di 5,3 secondo l’Istituto di geofisica statunitense Usgs.

Lo stesso Usgs ha individuato l’epicentro a 72 chilometri nordest dalla città di Valparaiso e una profondità di 24,7 chilometri. Il terremoto è stato avvertito non solo nella capitale, Santiago, dove alcuni edifici hanno oscillato, ma anche nelle regioni di Coquimbo, Valparaiso e O’Higgins.

[gmap]