Terremoto in Giappone: distrutta la gabbia del reattore di Fukushima, feriti alcuni impiegati

Pubblicato il 12 Marzo 2011 9:30 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2011 11:04

La centrale di Fukushima

TOKYO – L’esplosione alla centrale di Fukushima è stata molto più potente delle iniziali stime, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Lo riferisce la tv pubblica Nhk e lo conferma anche il gestore dell’impianto Tepco.

La conferma è venuta dal confronto di due foto pre e post terremoto-tsunami: dalla seconda è del tutto scomparso la grande gabbia più esterna di contenimento, fatta di cemento. Molti dipendenti sarebbero rimasti feriti nell’esplosione, mentre Tepco, il gestore dell’impianto, parla solo di 4 persone.

Tutta da chiarire la dinamica degli eventi, perché, citando fonti del ministero dell’Economia e Industria (Meti), la tv fa risalire l’esplosione alle 16.00 locali (le 8 in Italia).

Un esperto di nucleare non ha escluso l’opzione di esplosione “intenzionale”: i tecnici della centrale avevano infatti rilasciato vapore radioattivo per far abbassare la pressione che era aumentata in maniera anomala in almeno un dei reattori della centrale nucleare Fukushima 2, dopo aver fatto la stessa cosa nella centrale Fukushima 1 a seguito del violento terremoto che ha colpito ieri la zona.

La Tepco però, come riferisce  l’Agenzia per la sicurezza nucleare in una breve conferenza stampa, ha spiegato che l’esplosione dell’impianto nucleare si è verificato durante le scosse di assestamento.