Terremoti: due forti scosse di magnitudo 6.8 e 6.1 in Giappone

Pubblicato il 14 Marzo 2012 10:30 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2012 14:15

TOKYO – Un terremoto di magnitudo di 6,8 si è verificato al largo del nord-est del Giappone. Si tratta di una scossa piuttosto forte, il cui epicentro è stato individuato nelle acque del Pacifico di fronte all’isola di Hokkaido, a circa 210 chilometri dalla costa e ad una profondità di 10 chilometri. Rientrato l’allarme tsunami.

La scossa è stata tuttavia piuttosto forte ed è avvenuta a tre giorni dal sisma dell’11 marzo 2011 che, con il successivo tsunami, causò il disastro di Fukushima. In quel caso le scosse avevano raggiunto magnitudo 9 e le onde del successivo maremoto erano arrivate ad un’altezza di 10 metri. Complessivamente l’evento ha causato più di 15 mila morti. Poco dopo un’altra forte scossa di terremoto, di magnitudo 6.1, si è verificata a Nord di Tokyo, nelle prefetture di Ibaraki e Chiba.

La Japan Meteorological Agency (Jma) ha invitato alla prudenza in quanto potrebbero esserci scosse di assestamento al terremoto di magnitudo 6.1 registrato alle 21.05, con epicentro a circa 150 km a nordest di Tokyo.    Il sisma e’ da legare verosimilmente a quello dell’11 marzo 2011 che ha devastato il nordest del Paese, il Tohoku, essendosi verificato ai margini dell’area ”di assestamento della fascia nel Pacifico lunga alcune centinaia di chilometri”, dalla punta a sudest di Hokkaido al promontorio di Ibaraki e Chiba.