Terremoto Giappone, raffica di scosse di assestamento. Magnitudo 5,4 la più forte

Pubblicato il 12 Marzo 2011 1:35 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2011 1:37

ROMA – Nuove scosse di assestamento sono state registrate in Giappone mentre il paese cominciava svegliarsi dopo il sisma di 8,9 Richter di ieri e il conseguente tsunami che, per un devastante effetto combinato, secondo varie stime hanno provocato non meno di mille morti.

Secondo l’Istituto americano di geofisica (Usgs), tra le 07:22 e le 08:42 locali (23:22 di ieri – 00:42 di oggi ora italiana) si sono registrate almeno sei scosse di entità medio alta, tutte al largo dell’isola orientale di Hosnhu, situata a circa 250 chilometri a est della capitale Tokyo.

L’ultima scossa, quella delle 08:42, secondo i rilevamenti dell’Usgt aveva una magnitudo di 5,3 Richter. Quella più forte, registrata alle 07:54, ha fatto salire i sismografi a 5,4.

Le altre quattro scosse sono state di una magnitudo tra i 4,6 e i 5,0 gradi.