Terremoto, nuova scossa in California: magnitudo 7.1. La più forte degli ultimi 20 anni. Torna l’incubo del Big one

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Luglio 2019 7:41 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2019 15:15
Terremoto california

Terremoto, nuova scossa in California: la più forte degli ultimi 20 anni

LOS ANGELES – Un’altra scossa di terremoto, questa volta di magnitudo 7.1, ha colpito venerdì sera, 5 luglio, la California dopo quella di giovedì che aveva una intensità di 6.4. Il sisma è stato registrato dall’USSG, a 17,6 km da Ridgecrest, la stessa località colpita da quello di giovedì, ad una profondità di soli 900 metri.

I vigili del fuoco – ne sono stati mobilitati oltre 1.000 – parlano di diversi feriti e incendi. Si tratta del più forte terremoto mai registrato nello Stato negli ultimi 20 anni: secondo l’Istituto geofisico americano (Usgs) è stato avvertito anche in Messico. Alla scossa ne sono susseguite una decina di più bassa intensità. Diverse strade sono state danneggiate dentro e intorno alla località di Ridgecrest, in California, vicino all’epicentro del sisma. La contea ha aperto un rifugio di emergenza. Una slavina ha costretto alla chiusura di una strada statale. Foto scattate da testimoni mostrano che una sezione della carreggiata è collassata.

Sospesa e poi rinviata anche la partita di basket tra i New York Knicks e i New Orleans Pelicans che si stava disputando Thomas & Mack Center di Las Vegas dove il tabellone gigante e diversi altoparlanti hanno vacillato vistosamente. Sisma avvertito anche agli Ultimate Fighting Championship Hall of Fame Awards, sempre a Las Vegas, nel bel mezzo di un discorso pronunciato dall’ex campione di arti marziali Rashad Evans. “Lo sento. Ehi, è il terremoto baby!” ha detto Evans dal podio.

A vent’anni di distanza dal sisma che causò 57 vittime nel sud della California è dunque tornata la paura. Secondo Lucy Jones, sismologa dell’Istituto geologico della California, è probabile che si possano registrare altre scosse con magnitudo significativa. “Dobbiamo sempre essere pronti al “big one”, e questa scossa non lo rende meno probabile“, ha dichiarato la sismologa. “C’è una possibilità su 20 che questo epicentro veda una scossa ancora più forte nei prossimi giorni”. Big One è il nome dato a un possibile futuro terremoto che potrebbe essere violentissimo, di decimo grado della Scala Richter. Il sisma potrebbe innescarsi come conseguenza dell’alto accumulo di energia nella Faglia di Sant’Andrea che attraversa la California per 1.300 chilometri. (fonte ANSA – AGI)