Terremoto Pakistan, 327 morti nel Baluchistan: attacco armato vs soccorritori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2013 8:43 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2013 13:54
Terremoto Pakistan, 200 morti nel Baluchistan: attacco armato vs soccorritori

Terremoto Pakistan (Foto Ansa)

ISLAMABAD – Il terremoto che ha colpito la provincia del Baluchistan, in Pakistan, il 25settembre, ha causato almeno 327 morti e oltre 350 feriti. Il sottosegretario al ministero degli Interni, Asad Gilani, ha riferito al DawnNews Tv che le lunghe distanze da percorrere e il cattivo stato delle strade stanno intralciando i soccorritori. Inoltre un gruppo di medici e infermieri impegnati nei soccorsi sono stati attaccati la sera del 24 settembre da alcuni uomini armati.

L’opera dei soccorritori è ripresa all’alba con l’intervento di reparti dell’esercito e delle Guardie di frontiera che hanno recuperato numerosi feriti fra le macerie delle case dei villaggi, quasi tutte precarie abitazioni di pietre tenute insieme dal fango. L’emergenza disastri è stata decretata ad Awaran, epicentro del sisma di 7,7 gradi sulla scala aperta Richter dove migliaia di case sono crollate, ed in altri cinque distretti. Intanto le autorità hanno reso noto che dopo la prima scossa, vi sono state almeno nove repliche di magnitudo variante fra 5,9 e 4,3 gradi Richter.

Un commando di uomini armati hanno attaccato alcuni dei soccorritori. L’incidente è avvenuto nell’area di Mashkay, nei presi del distretto di Awaran, l’epicentro del sisma. Il team medico è riuscito a scappare e a mettersi in salvo grazie all’intervento del corpo paramilitare di frontiera Fc.

”Hanno sparato dei razzi e proiettili contro i soccorritori” ha detto la fonte. I medici fanno parte di un convoglio di 13 camion giunto sul posto con tende, cibo e ospedali da campo per dare assistenza ai senza tetto.