Terremoto Russia, scossa magnitudo 5.5 al largo delle isole Curili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 dicembre 2018 14:37 | Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018 7:05
Terremoto Russia, scossa magnitudo 5.5 al largo delle isole Curili

Terremoto Russia, scossa magnitudo 5.5 al largo delle isole Curili

ROMA – Una scossa di terremoto di magnitudo 5.5 della scala Richter si è verificata al largo delle isole Curili, arcipelago che appartiene alla Russia che si trova tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaido e la penisola russa della Kamchatka. Lo riferisce il centro sismologico americano (Usgs), precisando che l’epicentro del sisma è avvenuto a 127 chilometri a sud-sudest delle Curili, a 49,4 chilometri di profondità. Non si registrano danni a persone o cose, ma  paura e panico serpeggiano tra gli isolani, pur abituati a fenomeni sismici. Queste isole sono note per essere soggette a frequenti e forti terremoti. Infatti, sono delimitate da una stretta e profonda fossa (9.000-10.000 metri di profondità) che da esse prende il nome, la “Fossa delle Curili” e costituiscono la zona di subduzione, ovvero l’area in cui il fondale dell’Oceano Pacifico s’inabissa al di sotto della Placca asiatica, in questo costituendo il prolungamento dell’Arcipelago nipponico a sud e delle isole Aleutine a nord-est. La subduzione è la causa dei frequenti terremotimaremoti e dei conseguenti tsunami. Il terremoto che devastò la vicina isola di Sachalin originò nell’area delle Curili. L’attività sismica quindi, é in fermento anche in Russia.