Terrorismo, allarme sui voli verso gli Usa: intensificati i controlli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2014 8:45 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2014 8:46
Terrorismo, allarme sui voli verso gli Usa: intensificati i controlli

L’aeroporto Jfk di New York (Ansa)

WASHINGTON – Un allarme terrorismo nei cieli americani è stato diffuso dal Dipartimento della sicurezza Usa. Lo riferisce Nbc News, spiegando che secondo informazioni di intelligence “molto credibili” la minaccia può arrivare, “a partire da oggi”, da esplosivi nascosti nelle scarpe o in alcuni tamponi su voli diretti negli Usa.

Al momento non c’è alcuna indicazione sulla natura del complotto, su una linea aerea in particolare, un luogo o un tempo specifico. Quello che è certo è che nelle prossime ore, nei check point della sicurezza degli aeroporti da cui partono voli con destinazione Stati Uniti ci sarà maggiore attenzione.

I passeggeri potrebbero essere sottoposti a controlli rafforzati, a perquisizioni personali e full body screening, i controlli corporali a base di raggi, fortemente contrastati dai difensori della privacy. “Questo allarme – osserva un funzionario dell’intelligence Usa – ci ricorda che gli Stati Uniti sono sempre sotto costante minaccia. Per questo motivo il nostro compito e’ offrire consulenza alle compagni aeree perche’ possano far fronte al meglio a questi pericoli”.

Gli Stati Uniti non ha dimenticato l’ultima minaccia, quella vissuta e sventata solo all’ultimo nel giorno di natale del 2009. All’epoca, solo un contrattempo tecnico e il coraggio di alcuni passeggeri a bordo del volo 253 della Northwest Arlines Amsterdam-Detroit hanno fermato un giovane nigeriano, Umar Farouk Abdul Mutallab, con le mutande piene di esplosivo, pronto a farsi scoppiare in volo, poco prima dell’atterraggio, e fare una carneficina.