Terrorismo, banche Usa nel mirino di al Qaida

Pubblicato il 1 Febbraio 2011 19:02 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2011 19:46

NEW YORK – Le autorità americane mettono in guardia le banche di Wall Street e i loro numeri uno, avvertendo che potrebbero essere oggetto di eventuali attentati da parte di Al Qaida. Lo riporta l’emittente Nbc. La rete televisiva americana cita un rapporto secondo il quale le autorità avrebbero espresso la loro preoccupazione per l’eventuale invio di pacchi esplosivi, con bombe o sostanze chimiche, al personale degli istituti di Wall Street.

I nomi dei vertici delle banche americane nel mirino della rete terroristica islamica non sarebbero stati specificati da Al Qaida. Lo afferma la Nbc rivelando che l’Fbi avrebbe però avvertito Goldman Sachs, Citibank, JPMorgan e Barclays. Le autorità avrebbero invitato gli istituti ad aumentare il livello di sicurezza.

Dagli attentati dell’11 settembre, Wall Street e il grattacielo Citigroup sarebbero stato oggetto di complotti terroristici. I timori delle autorità americane sarebbero legati alla rivista ‘Inspire’, pubblicata da Al Qaida nella penisola araba per incoraggiare i musulmani anglofoni a unirsi al movimento jihadista internazionale. Le minacce contenute nella pubblicazione – osserva Peter King, parlamentare repubblicano – vanno prese sul serio.

Il nome di King è apparso una volta nella rivista e la sua scorta è stata rafforzata. ”La pubblicazione di un nome – mette in evidenza King – è sempre fonte di inquietudine. Potrebbe trattarsi di un segnale per passare all’azione”.

[gmap]