Canada, progettò attentati contro il parlamento: estremista islamico condannato a 16 anni

Pubblicato il 26 Ottobre 2010 0:09 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2010 0:09

Un estremista islamico che aveva concorso alla progettazione di una serie di attentati contro il parlamento canadese a Ottawa e altri obbiettivi istituzionali a Toronto è stato condannato a 16 anni di carcere da un tribunale di Montréal.

L’uomo, Fahim Ahmad, di 26 anni, lo scorso maggio era stato riconosciuto colpevole di avere fatto parte di un gruppo ”terroristico” denominato ‘I 18 di Toronto’ e di avere dato indicazioni ai suoi compagni di preparare una serie di attentati. Come prevede la procedura canadese, la sentenza vera e propria è arrivata solo ora.

Oltre al parlamento, gli estremisti islamici avevano intenzione di colpire con camion imbottiti di esplosivo la sede della Borsa di Toronto, un ufficio dei servizi segreti, una base militare a una centrale nucleare. Il complotto era stato sventato nell’estate 2006 grazie a un infiltrato della polizia proprio mentre il gruppo si stava dando da fare per entrare in possesso di tre tonnellate di prodotti chimici che dovevano essere utilizzati per preparare gli esplosivi.

Undici esponenti della cellula si sono dichiarati colpevoli e sono in attesa di conoscere la condanna che dovranno scontare. Altri sette accusati sono stati invece rimessi in libertà.