Terrorismo: Casa Bianca studia una Guantanamo in Afghanistan

Pubblicato il 22 Marzo 2010 8:36 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2010 8:36

Detenuti a Guantanamo

La Casa Bianca sta studiando la possibilità di rinchiudere prigionieri sospettati di terrorismo internazionale in una base militare in Afghanistan creando i presupposti di una prigione con gli stessi scopi di Guantanamo, la base-prigione a Cuba che lo stesso presidente Barack Obama si é impegnato a chiudere al più presto.

Lo hanno detto fonti dell’amministrazione Usa al Los Angeles Times. Il progetto ha creato tensioni all’interno dell’amministrazione, scrive il giornale. Tra i contrari c’è il comandante delle truppe Usa e Nato in Afghanistan Stanley McChrystal, secondo cui l’espansione della prigione militare americana nella base aerea di Bagram potrebbe complicare il processo di stabilizzazione del paese.

L’opzione Bagram rappresenta una tacita ammissione dell’amministrazione Obama che ha poche altre possibilità per interrogare stranieri sospettati di terrorismo senza dar loro accesso al sistema giudiziario americano. Senza un centro di detenzione all’estero l’amministrazione non ha altra scelta che mandare i prigionieri in paesi terzi, portarli negli Usa o ucciderli: è successo l’anno scorso quando le forze speciali Usa hanno ucciso un somalo sospettato di legami con Al Qaida piuttosto che catturarlo.