Terza guerra mondiale? Cina punta missili contro base Usa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Febbraio 2017 5:58 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2017 9:03

PECHINO – Venti di terza guerra mondiale? Ancora manovre e possibili tensioni nel Mar Cinese Meridionale: secondo un articolo di Thomas Shugart su “War On The Rocks“, la Cina sembrerebbe aver pianificato un attacco missilistico contro le basi americane nel Pacifico, nel caso in cui gli interessi cinesi vengano minacciati.

Da qualche tempo, gli analisti hanno notato che la Cina sembra stia preparando l’esercito a contrastare gli Stati Uniti. Ad esempio, Pechino ha testato un “vettore assassino”, un missile balistico su modello di una porta aerei degli Stati Uniti classe Nimitz, progettato per difendere la costa e probabilmente mirato a proteggere il Mar Cinese Meridionale, una porzione dell’oceano Pacifico situata a sud del Mar Cinese orientale che fa parte del Mediterraneo Australasiatico.

Dalle immagini satellitari che Shugart ha messo a confronto, che mostrano il terreno di prova per il lancio dei missili cinese e le basi americane, ciò che emerge sono dati inquietanti. Sembrerebbe, infatti, che gli ultimi missili siano tutti orientati verso i vettori degli Stati Uniti, i caccaitorpedinieri e campi di volo dell’Asia orientale, una misura che rientrerebbe perfettamente in linea con le dottrine militari cinesi: la cosiddetta “difesa attiva”.