Thailandia, 51enne britannico muore misteriosamente in carcere: era accusato di aver ucciso la moglie

di Caterina Galloni
Pubblicato il 17 aprile 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2019 19:34
Kevin Smitham è morto nel carcere di Ubon Ratchathani in Thailandia

Kevin Smitham è morto nel carcere di Ubon Ratchathani in Thailandia a 51 anni. Nella foto insieme alla moglie


ROMA – Kevin Smitham è morto nel carcere di Ubon Ratchathani in Thailandia a 51 anni dopo aver subìto delle misteriose ferite. Smithman, cittadino britannico, era accusato di aver ucciso a calci e pugni la moglie, una 29enne thailandese, perché si sarebbe rifiutata di avere rapporti con lui. 
Arrestato e sbattuto in prigione, nell’agosto dello scorso anno è stato colpito mortalmente in carcere ma non è nota la dinamica dell’incidente né chi abbia provocato le ferite. Il decesso è stato confermato questa settimana dal Foreign and Commonwealth Office. 
 
Smitham, di Nottingham, era in attesa del processo per il brutale omicidio della moglie Kandra, morta il 15 aprile 2018. La coppia, che aveva due bambini, si era recata a Ubon Ratchathani in occasione delle feste per il Capodanno del Songkran.
 
A scoprire il giorno successivo il corpo della donna, sotto una coperta, erano stati i vicini. Secondo la polizia, Smitham uccise a calci la moglie, la coprì e poi a andò a dormire. L’ispettore generale Watcharapol Pimwong, all’epoca aveva dichiarato: “La vittima aveva molti lividi sul viso e sul corpo. Era morta da parecchie ore. Il marito ha confessato di aver ucciso la moglie anche se non era nelle sue intenzioni”. 
 
I due hanno bevuto fino a notte fonda, poi iniziato a litigare improvvisamente perché Smitham voleva avere un rapporto. La moglie si era rifiutata e lui aveva reagito con “un attacco di ira e gelosia” ed aveva iniziato ad accusare la moglie di tradimento. 
 
“L’ha presa a calci sul viso e sul corpo più volte. Ha provato a fuggire, ma è crollata davanti all’abitazione. Ha lasciato la moglie lì, l’ha coperta e poi è andato a dormire”, aveva spiegato l’ispettore.   La coppia viveva nella località balneare di Pattaya sulla costa orientale, la Smitham era appassionata di fitness e su Facebook gestiva una pagina seguita da oltre 28.000 follower.
 
Fonte: Daily Mail