Thailandia. Sms “offensivi” contro la monarchia: condannato a 20 anni

Pubblicato il 23 Novembre 2011 8:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2011 8:55

BANGKOK – Un thailandese accusato di aver inviato sms considerati offensivi per la monarchia è stato condannato oggi a 20 anni di carcere da un tribunale di Bangkok. Lo rendono noto i suoi legali.

Ampon Tangnoppakul era stato arrestato ad agosto dello scorso anno per aver inviato tre mesi prima diversi sms al segretario personale del primo ministro dell’epoca, Abhisit Vejjajiva.

La famiglia reale, che non ha alcun ruolo politico ufficiale in Thailandia, è una questione estremamente sensibile nel Paese. Il re Bhumibol Adulyadej, 83 anni, a cui viene attributo uno status di semidio, è protetto da leggi contro la lesa maestà tra le più severe al mondo.