Thailandia, morto un altro Navy Seal che partecipò al salvataggio della squadra nella grotta

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Dicembre 2019 15:52 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2019 15:52
Thailandia, morto un altro Navy Seal che partecipò al salvataggio della squadra nella grotta

Il Navy Seal thailandese morto il 27 dicembre (Ansa)

BANGKOK  –  Un Navy Seal thailandese che l’anno scorso partecipò al salvataggio di 12 giovani giocatori di una squadra di calcio locale e del loro allenatore rimasti intrappolati in una grotta allagata nel sud del Paese è morto a causa di un’infezione del sangue contratta durante le operazioni.

Secondo quanto riporta Gulf News online, che cita la Marina thailandese, la vittima è Beirut Pakbara, le cui condizioni di salute sono progressivamente peggiorate nell’ultimo anno fino alla morte avvenuta il 27 dicembre.

Secondo il quotidiano thai Bangkok Post, Pakbara è stata sepolto venerdì nella moschea Talosai nella provincia meridionale di Satun. Alla famiglia la Marina Thailandese devolverà 464,980 baht (15.400 dollari circa). La madre ha spiegato come suo figlio sia uscito e entrato più volte dall’ospedale dopo il salvataggio. 

Già durante le operazioni di salvataggio un ex Navy Seal thailandese, Saman Gunan, morì per mancanza di ossigeno in un’immersione nella grotta. (Fonti: Ansa, Agi, Gulf News, Bangkok Post)