Thailandia. Oltre 100 persone in attesa di giudizio per traffico di esseri umani

Pubblicato il 24 luglio 2015 11:57 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2015 11:57
Trafficanti di esseri umani arrestati

Trafficanti di esseri umani arrestati

THAILANDIA, BANGKOK – La procura di stato tailandese ha emesso accuse per traffico di esseri umani nei confronti di oltre un centinaio di persone, tra cui un generale dell’esercito. Lo riferiscono fonti ufficiali di governo.

Lo scandalo che coinvolge anche 15 funzionari tailandesi è venuto alla luce dopo che decine di corpi sono stati scoperti nel sud del Paese, a maggio di quest’anno.

Novantuno thailandesi, nove cittadini birmani e quattro bengalesi sono stati accusati di 16 capi d’imputazione, tra cui traffico di esseri umani, per aver fatto parte di una rete criminale internazionale, ha riferito il portavoce dell’Ufficio del procuratore generale Wanchai Roujanavong.

Denunce sono state sporte nei confronti di 72 sospetti arrestati. I pubblici ministeri provinciali sono in attesa di procedere contro altri 32 sospetti che al momento sono ancora liberi.